Back to home
Notizie

Chernobyl diventa ufficialmente una meta turistica: ma si può visitare?

Booking.com


Chernobyl, il sito del peggior incidente nucleare di sempre, non solo si potrà visitare, ma diventerà ufficialmente un’attrazione turistica, secondo quanto dichiarato dal presidente dell’Ucraina.

I tour alla centrale e ai suoi dintorni radioattivi sono offerti da anni ma, a seguito dell’acclamato drama HBO andato in onda quest’anno, c’è stato un rinnovato interesse per il disastro del 1986.

Il sostegno del governo vedrà l’aggiunta di percorsi pedonali e una maggiore regolamentazione dei tour, compresa l’introduzione di un sistema di bigliettazione elettronica per reprimere la corruzione. Verranno fatti sforzi anche per migliorare la ricezione dei telefoni cellulari, in modo che i selfie possano essere caricati su Instagram praticamente in tempo reale. Saranno inoltre eliminate le restrizioni relative alle riprese del sito.

In realtà l’attrazione principale per i turisti non è la centrale, ora racchiusa in un sarcofago in acciaio da 1 miliardo di sterline, ma Pripyat, una volta sede di 50.000 lavoratori sovietici e delle loro famiglie, ora abbandonata e lentamente recuperata dalla natura. Resta da vedere se ai visitatori verrà consentito di entrare negli edifici vuoti di Pripyat. Ufficialmente non si dovrebbe, ma ora come ora le guide turistiche indipendenti sono piuttosto di manica larga quando si tratta di far rispettare le regole e la maggior parte di esse ti conducono nei luoghi più accattivanti.

Resti di Chernobyl ritrovamenti

Chernobyl è stata una parte negativa del marchio Ucraina“, ha dichiarato il presidente Volodymyr Zelensky questa settimana. “È arrivato il momento di cambiare tutto ciò.
Ha poi aggiunto: “Creeremo un corridoio verde per i turisti. Chernobyl è un posto unico sul pianeta dove la natura è rinata dopo un enorme disastro causato dall’uomo. Dobbiamo mostrare questo luogo al mondo: agli scienziati, agli ecologisti, agli storici e ai turisti“.

Dozzine di persone persero la vita nel periodo immediatamente successivo alla catastrofe del 1986 – coraggiosi pompieri e operai mandati a ripulire il caos – ma un pennacchio radioattivo contaminò vaste aree d’Europa e ad oggi oltre 9.000 morti potrebbero essere collegati alla catastrofe.

È sicuro andare a Chernobyl?

I visitatori vengono controllati prima che entrino nella zona di esclusione – lo spazio limitato, dal raggio di 19 miglia, che circonda l’area dell’esplosione. Le acqua sono più torbide qui, viene detto loro di non sedersi o toccare oggetti all’interno di questo cordone – e vengono controllate le particelle radioattive quando essi ripartono. Ma i tour operator – principalmente con sede a Kiev – che gestiscono i viaggi a Chernobyl, insistono nel dire che dopo 30 anni il sito è sicuro da visitare e offrono anche pernottamenti in un hotel che è stato appena costruito per ospitare questi vacanzieri. Al contrario, i funzionari ucraini hanno suggerito che Pripyat non sarà abitabile per altri 20.000 anni. Il personale continua a lavorare strettamente monitorato per giornate da 5 ore, dopodiché vengono costretti a 15 giorni di riposo lontano dall’area.

Chernobyl itinerario viaggio consigli

Com’è visitare Chernobyl?

Prendere parte ad un tour organizzato è l’unico modo per visitare Chernobyl. Una manciata di compagnie offrono gite di un giorno da Kiev, così come i pernottamenti. È un viaggio di due ore in minibus, durante il quale probabilmente verrà mostrato un documentario sul disastro e un altro sugli sforzi in corso per ripulire tutto. Il primo checkpoint è a 30 km dalla sfortunata centrale. Vengono esaminati i passaporti e venduti caffè e souvenir – comprese le maschere antigas. Al ritorno, questo è anche il luogo in cui si viene sottoposti a screening per le radiazioni.

Un altro controllo segue a 10 km, prima che arrivino i primi segni di abbandono. Nella maggior parte dei casi lo sforzo di risanamento consisteva semplicemente nel demolire le case e seppellirle sottoterra, dunque è possibile notare dozzine di piccoli tumuli in cui una volta sorgevano le case.

Il cartello della città di Chernobyl offre la prima opportunità fotografica. Attenzione anche ai cani. Chernobyl, curiosamente, ospita centinaia di cani randagi che hanno imparato a sopravvivere nei boschi che circondano la centrale, schivando i lupi e implorando gli avanzi a guardie, operai e guide turistiche. Un’organizzazione americana senza scopo di lucro, Clean Futures Fund, li scheda e trova persino per alcuni di loro delle case sul suolo americano.

Il viaggio alla centrale elettrica inizia poco dopo. Lavoratori in tuta blu continuano a lavorare; una nuova centrale solare è stata aperta qui lo scorso ottobre. Infinte, sulla strada, nella piccola città abbandonata di Chernobyl, sorge quell’albergo turistico, dove viene servito il pranzo.

I pomeriggi di solito sono dedicati al momento clou della maggior parte dei visitatori: Pripyat. Di gran lunga il più grande insediamento nella zona di esclusione, è la città fantasma originale: un vasto e brutale museo della Guerra Fredda, congelato nel tempo – ma che la natura sta lentamente riprendendo. Le guide ti conducono alla solenne area fieristica con la sua famosa ruota panoramica, che ha aperto quattro giorni dopo l’esplosione, ma che non ha mai accolto un singolo ospite pagante; la maggior parte di esse ti guida intorno agli edifici tra cui una scuola e un ospedale.

Ospedale di Chernobyl visita viaggio

Per tutto il tempo stringono tra le mani il loro fidato contatore Geiger. La radiazione di fondo nelle città varia da circa 0,1 a 0,4 microsievert all’ora. Quindi, nella maggior parte dei luoghi… è abbastanza normale. La spiegazione? Calcestruzzo. Sulle strade le radiazioni non indugiano. Punta il contatore al suolo e vedi schizzare i numeri. E alcuni oggetti sguazzano nelle radiazioni. Durante la visita la guida si sofferma sui resti di una giacca da vigile del fuoco. Lettura Geiger? 1.500.

Escursione Itinerario Chernobyl Ucraina Visitare

By The Lucalie, Luglio 12, 2019
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow Us
Book Now!
Booking.com
Categorie
Booking.com